alessandro

Ale è Idraulico sopraffino, mica ciufega!
Tubi e pompe apre , stappa e collega.
Siano mini appartamenti appena consegnati
O vecchi palazzi dalla vita sgarrupati.
Vola e corre tra Milano, Roma, il Cairo e Bakù
E non basta! Va anche anche a Londra, Parigi, Miami e Camerù.
La moje fa il vino bono,
Lui assaggia, beve e nun fa il prezioso
L’amarone non lo mette certo prono
Anzi di Lella è sempre più  orgoglioso.
Due figli, Giulio e Giovanni
Cresciuti rigogliosi, alla larga dai danni.
La mamma forte e sicuro tetto
Ancora bella in quel de Castalfretto
Una congrega a cui è affezionato
E nun se po’ dì che non sia ricambiato
Insomma, un tipo fortunato ?
Anche. Ma se l’è guadagnato
Mai fermarsi! Ma deve essere contento
Se va avanti così je faranno anche un monumento!